Come prendere 10 in matematica

regole e consigli

di Giuseppe Sottile
20/05/2019

Come prendere 10 in matematica

regole e consigli

di Giuseppe Sottile
20/05/2019

Come prendere 10 in matematica

regole e consigli

di Giuseppe Sottile
20/05/2019



Se ti stai chiedendo come prendere un buon voto in matematica sei nel posto giusto. In questa guida ti spiegherò come realizzare il sogno di diventare un genio dei numeri. Se sei brava/o, allora questa guida potrebbe servirti solo come un rapido ripasso; se invece sei in cerca di qualcosa di utile inizia a leggere e ti garantisco che se applicherai questi metodi in poco tempo riuscirai a raggiungere i risultati. Ti svelerò delle regole da seguire e dei consigli utili, ti chiedo solo di dedicarmi \( 5\) minuti del tuo tempo.

$$ \diamond\diamond\diamond $$

Prima però è necessario che ti sia chiara la Regola Master (senza la quale non sarebbe fattibile ogni cosa)
[ Tutto dipende dal tuo impegno ]

In ogni cosa aggiungerei. Questi trucchi non portano a nulla se non ci metti un pizzico di impegno. Ti faccio un esempio concreto: «Non imparerai mai a suonare un pianoforte semplicemente guardando chi lo suona », è necessario che tu in prima persona svolga gli esercizi necessari, lo stesso «Non imparerai mai ad andare in bici guardando chi gareggia, devi essere tu a pedalare » Ma iniziamo subito...

Regola 1: Passione per la materia

La prima regola per diventare bravo in qualcosa è: cercare passione e piacere nel fare quel qualcosa, nel caso della matematica, lo so che non ti piace, altrimenti non staresti a leggere queste righe ma posso rivelarti io qualche motivo della sua bellezza e perché ne vale la pena studiarla: pensa che tutto è descritto dalla matematica, quando giochi a scacchi a carte o alla playstation... tutto e regolato da leggi matematiche (e anche fisiche) aggiungerei, in questo momento il tuo cervello mentre legge esegue complessi meccanismi di decodifica delle lettere e di interpretazione e associazioni cognitive... insomma la matematica è la regina delle scienze, conoscerla significa essere padrone del sapere scientifico, e chi conosce sta sempre piu in alto di chi non conosce.



$$ \diamond\diamond\diamond $$

Regola 2: Tutto quello che impari non serve a far contento il professore

Non pensare che svolgere gli esercizi o imparare i teoremi è un favore che fai al professore o alla professoressa. Devi pensare che, tutto quello che fai serve solo a te, e a quanto diventerai "potente" ed esperto/a nell'argomento.

$$ \diamond\diamond\diamond $$

Regola 3: Studia costantemente

L'errore che commettono tutti è questo: studiare solo quando ci assegnano gli esercizi e magari prima di un compito in classe. E' evidente che questo metodo è sbagliato, ed è il motivo del fatto che il giorno del compito o dell'interrogazione non ricordi più nulla. Sai perchè questo succede? Semplicemente, il cervello preferisce che le cose siano assimilate in piccole dosi ma senza far passare troppo tempo tra un concetto e l'altro (specialmente in matematica). Il consiglio è quello di dedicarti almeno mezz'ora al giorno ma di farlo bene (se lo farai sempre ti accorgerai dopo un po di tempo di iniziare a capire sempre più) e sarà una grande soddisfazione scoprire che con poco impegno giornaliero (ma costante) i risultati saranno migliori.

$$ \diamond\diamond\diamond $$

Regola 4: Non imparare le formule a memoria

Ti svelo un segreto. Una formula è la versione simbolica di un ragionamento. Se io dico ad esempio che "energia è uguale a massa per velocita della luce al quadrato", una formula potrebbe essere (anzi, è): \( E = mc^2 \), se io dico che "fM + fB = F" questa formula non si capisce fino a quando non conosciamo il significato dei simboli, ad esempio in logica se il \( +\) è l'operatore di disgiunzione inclusiva, potrebbe significare che "ho una fidanzata bionda o mora", o anche che la forza totale è la somma delle forze (per sovrapposizione). Non imparare mai una formula a memoria, tutto quello che devi fare è capire solo il suo significato e come usarla. Per fare questo è necessario che tu capisca il significato dei simboli che compaiono nella formula e poi ti assicuro che non ci sarà bisogno di scriverla sulla mano o sul foglietto.

$$ \diamond\diamond\diamond $$

Regola 5: Spiega i concetti ad un'altra persona

Questo è un metodo potentissimo, che ti assicuro che porta ad ottimi risultati. Uno dei problemi che spesso afflige gli studenti è quello di avere un po di difficoltà ad esprimere i concetti, la questione è soggettiva, non siamo tutti uguali per fortuna. Qualcuno riesce meglio, qualcuno necessita di un po di tempo, altri hanno un futuro da presentatori. Questo non significa che chi sa parlare bene ne sa di più, può darsi che tu ne sai molto di più del tuo compagno che ha preso 8, ma che per colpa di un po di timidezza o della poca pratica nel parlare hai fatto la figura del vagabondo. Come si risolve tutto questo? Semplice. Devi fare due cose. La prima è cercare qualcuno con cui parlare ti viene naturale (tipo, tua nonna, un parente o un amico), la seconda è spiegargli le cose che hai studiato e fare tu il/la prof. In questo modo ti accorgerai di tutto (dove sbagli, cosa non ricordi o non hai capito) e cosa importante migliorerai sempre più l'esposizione del discorso ed il giorno che ci sarà la vera interrogazione sarai pronto al massimo.



$$ \diamond\diamond\diamond $$

Regola 6: Non dare troppa importanza a chi ti ascolta

Uno dei motivi che è la causa di una pessima interrogazione (oltre naturalmente a non sapere le cose) ma anche di chi le sa è quello di avere timore di chi ci sta ascoltando e pensare che quello che diciamo non conta nulla o conta poco. Errore! Ognuno di noi è uno scrigno di nozioni e di pensieri unici. Siamo tutti diversi, ed ognuno la pensa diversamente sulla base delle proprie esperienze e dei contenuti (naturalmente chi sa piu cose ha maggiore protezione e si sente piu sicuro) per questo bisogna arricchire sempre più le nozioni e le conoscenze. Il cervello è una macchina che inventa e ragiona ma gli serve il caburante (i contenuti). Il consiglio che ti do è questo: "Acquista maggiore sicurezza e credi in te, nessuno puo ostacolarti o importi nulla", il tuo pensiero vale quanto quello degli altri... naturalmente studia per dare valore e peso al tuo io.

$$ \diamond\diamond\diamond $$

Regola 7: Non arrenderti al primo sbaglio

Quando svolgi un esercizio e scopri che la soluzione non è quella corretta, non pensare subito che la risoluzione è impossibile o troppo difficile prova almeno 3 volte, magari aiutandoti con il libro (ma provaci da solo/a), non farti risolvere gli esercizi da qualcun altro altrimenti non imparerai nulla. Se anche dopo diversi tentativi non ci riesci, allora il giorno che il professore svolgerà gli esercizi o ti spiegherà come fare, accadra un fatto importante: "sarai stupito da come si svolge l'esercizio", un po come quando si fa una scoperta e si è entusiasti... ma questo accadra solo se avrai provato diverse volte a risolvere tutto da solo... siccome non sei riuscito, si accenderà una certa curiosità nello scoprire finalmente come si risolveva... e questa curiosità farà si che il procedimento rimanga in memoria e non sbiadisca.

$$ \diamond\diamond\diamond $$

Regola 8: Chiedi spiegazioni piu che puoi

Quando hai un dubbio, parlane con il professore non avere timore a chiedere le cose, anche se dovessi farlo 10 volte. Ricorda che chi pone domande ed ha dubbi sta sempre più avanti di chi non ha niente da dire, questo perché il cervello nel creare un dubbio sta cercando di chiudere il cerchio della comprensione di un concetto è gli manca qualche tassello. Ricordati che è un tuo diritto chiedere, ed i professori vengono pagati per questo. Chiedi spiegazioni fino a quando i concetti non ti sono chiari al \(100%\). Naturalmente non pensare che solo chiedendo spiegazioni imparerai tutto (ricorda la regola master), devi sempre studiare da solo/a, perchè quello è il momento del massimo apprendimento.

$$ \diamond\diamond\diamond $$

Regola 9: Crea il tuo spazio ideale

Creati una ambiente piacevole e rilassante dove studiare. Sembra poco ma non è così. Procurati una piccola lavagna per svolgere gli esercizi, questo potrebbe renderti piacevole il momento della scrittura e rendere l'atmosfera dell'ambiente scolastico "di casa" e magari metterti a tuo agio in un'interrogazione...e perchè no, imparare a scrivere ad arte con il gesso.


$$ \diamond\diamond\diamond $$

Regola 10: Cerca la matematica nel quotidiano

Questa è una regola superiore, nel senso che non è necessaria ma se riesci a comprenderla hai fatto centro. Cercare la matematica nel quotidiano, significa semplicemente comportarsi un po come una sorta di "Piccolo Genio". Riuscire ad associare a dei fenomeni o a degli eventi i concetti matematici significa che sei già un gradino piu avanti agli altri che svolgono gli esercizi come delle macchine. Non svolgere un esercizio come un computer, cerca invece di capire la logica di fondo e dove si potrebbe e a cosa potrebbe servire nella realtà: Per capirci, ti faccio un esempio: non ha senso conoscere a pappardella il Teorema di Pitagora senza sapere a che serve, sarebbe meglio scoprire che esso rappresenta la struttura intrinseca degli spazi Euclidei piatti, o detto in parole semplici, che caratterizza la geometria in cui la somma degli angoli in ogni triangolo è \( 180°\).

$$ \diamond\diamond\diamond $$

Regola Gold: Vola Alto!

Questa è la mia preferita. La matematica è un grande castello di nozioni. All'inizio puo sembrare un po monotona perchè dobbiamo imparare le cose elementari (l'alfabeto per dirla tutta) e sono d'accordo con te, stesso discorso per la musica quando si fa il solfeggio, bisogna allenare le dita ai movimenti per renderli disinvolti... ma quando si supera il piccolo scoglio e si raggiunge la maturita mentale logico-deduttiva si inizia a suonare. Quello che voglio dire è questo: cerca di cogliere l'essenza dei concetti e di carpirne l'intimità piu profonda. Non fermarti alle cose banali ma cerca di spaziare, questo ti rende come un falco che vede tutto dall'alto ed ha una visione ampia delle cose, mentre se non ambisci a conoscere le cose a fondo farai dei piccoli salti come il rospo che a saltelli, non riesce a cogliere una visione completa del panorama.



Queste sono le regole che secondo me potrebbero aiutarti nella scalata del sapere matematico. Non sono semplici regolette o trucchetti, ma "consigli etici". Usali bene e vedrai che i risultati saranno spettacolari... non mi resta che augurarti buono studio e suggerirti l'equazione piu importante di tutte con cui chiudo l'articolo: $$ \large SAPERE = POTERE $$







Fisica
Meccanica classica Relatività Meccanica quantistica Elettromagnetismo Chimica Termodinamica Fluidodinamica Particelle

Ingegneria
Robotica Arduino Matlab Ingegneria del Suono Intelligenza artificiale Reti Neurali Reti Logiche

Astronomia
Pianeti Sistema Solare Telescopi Oggetti spaziali Stazioni spaziali Costellazioni




Programmazione
Frameworks Algoritmi Java C\C++ HTML CSS PHP SQL JavaScript

Internet
Reti Protocolli Social Sicurezza Browsers

Computer
Retrocomputing Giochi Audio Video Programmi Windows Linux Virus Hardware Grafica 3D

Electro
Elettrotecnica Antenne Telecomunicazioni