Un segnale generato da un pick-up o da un microfono è troppo debole da applicare direttamente ad un altoparlante. Questo segnale deve essere "amplificato", deve cioè trasportare maggiore energia da riuscire a mettere in movimento le membrane degli altoparlanti. Questo ruolo è svolto dagli amplificatori i quali vengono costruiti mediante l'uso di valvole e/o transistors. Un amplificatore è un dispositivo in grado di trasformare un segnale di ingresso in un segnale di uscita, agendo solo sull'ampiezza del segnale (in teoria, nella pratica il segnale viene spesso modificato anche in altri punti). Un amplificatore (ideale-perfetto non esiste), nel senso che idealmente dovrebbe solo modificare l'ampiezza.

Marantz 1150

Nella figura ho rappresentato uno schema a blocchi di un amplificatore da un punto di vista semplificato. Vedete che abbiamo due pin di input collegati alla scatola e due pin di output da dove prelevare il segnale. Per agire sulla risposta del modulo amplificatore esiste un parametro chiamato guadagno. Per adesso vedetelo come una sorta di "valvola" che se ruotata aumenta il flusso del segnale in uscita. Successivamente per chi vuole approfondire, vedremo il tutto da un punto di vista della teoria dei sistemi, e della risposta dei sistemi dinamici.

$$ \diamond \diamond \diamond $$

Tipologie di Amplificatori

Il concetto di amplificatore è universale: dato un segnale in input questo viene aumentato in intensita (ampiezza) in output. Tuttavia di amplificatori ne esistono diversi, e vengono classificati in base al tipo di segnale che gestiscono: si parla quindi di amplificatori di potenza, amplificatori di tensione di corrente ecc...

Un errore comune è quello di pensare che un amplificatore audio, amplifichi il suono. Non è corretta questa affermazione, l'amplificatore non amplifica nessun suono, quello che realmente viene amplificato è un segnale; talvolta elettrico, talvolta di tensione. Una volta amplificato, il segnale, arriva agli altoparlanti con maggiore intensità. Si parla di catene e di stadi di amplificazione.

$$ \diamond \diamond \diamond $$

Potenza

Ogni amplificatore, ha due parametri di potenza: la potenza nominale e la potenza di picco. La prima è una misura media e di solito è quella cui si fa riferimento, la seconda è una misura istantanea rispetto ad un quanto di tempo (intervallo finito).