La riflessione acustica è un fenomeno molto simile alla riflessione luminosa. L'onda nel suo percorso, quando incontra un ostacolo viene riflessa (come la luce in uno specchio) , rimbalza sugli ostacoli e si scompone in onde multiple. Questo processo dura fintantochè l'onda non esaurisce tutta la sua energia in urti contro gli ostacoli ed in quel caso non sentiremmo più nulla. Per la riflessione acustica valgono le Leggi di Snell, ossia:
« se l'angolo di incidenza tra la direzione di propagazione dell'onda ed il vettore di orientazione della superfice di contatto è \( \alpha \), allora anche l'angolo di riflessione sarà \( \alpha \) ».
Naturalmente a seguito di una riflessione si ha una perdita di energia a l'onda riflessa avrà un'ampiezza minore rispetto all'onda incidente.