Per chi conosce l'oscilloscopio, il vettorscopio ne è una sua versione specifica. In sostanza esso viene impiegato nei contesti audiovisivi. Un vettorscopio in ambito audio è utilizzato principalmente per uno scopo ben preciso: l'analisi della correlazione di fase.

Se consideriamo un segnale stereo, possiamo andare a visualizzare la differenza di fase dei suoi sottosegnali dx ed sx per individuare anomalie che potrebbero compromettere la buona fedeltà del suono. Un vettorscopio, rispetto ad un oscilloscopio tradizionale (visualizza due segnali su un piano \( B\)-dimensionale) Quando due segnali sono in fase, il vettorcopio visualizza una linea a derivata unitaria, ossia una retta crescente inclinata di \( 45°\); mentre se vi sono delle differenze di fase, si genera una figura di Lissajous.

Vi rammento che è possibile visualizzare su quasi tutti gli oscilloscopi digitali (in modalità XY) le figure di lissajous.