Se avete visto il film: The Imitation Game, certo sarete degli esperti o aspiranti cultori di intelligenza artificiale, o semplicemente degli appassionati di quello che oramai è uno dei settori più avanzati dell'informatica. Ora noi vogliamo fare un salto nel passato per vedere da dove tutto ebbe inizio...

$$ \diamond\diamond\diamond $$

Ritornando al film, di cui il titolo la dice lunga, ricorderete che Alan Turing, in un a scena del film viene interrogato da un vigile curioso di svelare i misteri che aleggiano dietro alla figura del mistico professore... Si parla di macchine, cervelli elettronici e intelligenza dei computer. Può un computer pensare? Può interpretare, comprendere i sentimenti? La questione non è banale e non è semplice simulare comportamenti non razionali, l'amore, la passione, la gioia, la tristezza... sono alcuni esempi di quello che si penzasse, fosse stato semplice da simulare con le macchine, mentre non si sarebbe mai immaginato che il semplice è la razionalità.

$$ \diamond\diamond\diamond $$

Può una macchina pensare...

The Imitation Game sta per "Il gioco dell'imitazione". Tutto deriva da un famosissimo test chiamato il Test di Turing titolo originale: "«Computing machinery and intelligence»", apparso nel 1950 sulla rivista Mind. Vediamo come funziona: Nella versione originaria il test di Alan Turing si suddivide in due fasi diverse. Ci sono tre attori: due persone umane ed un computer che interagiscono in in una sprta di chat (ad esempio, pensate al giorno d'oggi Whats App, piuttosto che Twitter) all'epoca c'erano i terminali con le telescriventi.... Nessuno sa chi c'è dall'altra parte dello schermo (ognuno è in una stanza da solo). Scopo del test (e da qui il nome gioco dell'imitazione) consiste nel cercare di capire se si sta parlando con un umano o un computer (cioè se il computer riesce ad imitare un umano). Se nella chat la persona non riesce a capire se sta parlando con l'altra persona o con il computer, allora possiamo dire che la macchina ha superato il test e quindi è intelligente.

$$ \diamond\diamond\diamond $$

Prima fase:

Nella prima fase ci sono tre persone: un uomo, una donna ed in intervistatore (pensate a Carlo Conti o a Jerry Scotti). Le tre persone sono messe in stanze diverse e ciscuna comunica con le altre due mediante un terminale. Lo scopo è semplice, l'intervistatore deve stabilire il sesso delle due persone ponendo delle domande.
Qualche semplice domanda potrebbe essere: porti i tacchi? Hai la barba?
Se questo può sembrarvi banale è normale... non vi ho ancora detto una cosa fondamentale: "una delle due persone può anche mentire nelle risposte", quindi per l'intervistatore è più complicato. Supponiamo che il gioco viene ripetuto \( K\) volte. Per tener traccia degli esisti da parte dell'intervistatore definiamo due grandezze: Il tasso di successo ed il tasso di insuccesso: $$ T_{S1} = {S1 \over K} $$ $$ T_{I1} = {I1 \over K} $$ Se ad esempio il gioco si ripete \(100\) volte (\(K = 100\)) , e si sbaglia \(60\) e si vince \(40\) i tasi saranno:

$$ \diamond\diamond\diamond $$

Seconda fase:

Adesso mettiamo al posto di uno dei due (o dell'uomo o della donna) un elaboratore elettronico (un computer). L'intervistatore non sa nulla di tutto ciò; Ed è quì che arriva il bello? L'intervistatore deve capire adesso se a rispondere è una persona o una macchina. Il processo è sempre lo stesso. L'intervistatore formula delle domande ai partecipanti tramite telescrivente e non può vederli. Non sa se sta parlando con due persone o se una di loro è una macchina. Supponiamo che il gioco viene ripetuto \( K\) volte. Per tener traccia degli esisti da parte dell'intervistatore definiamo due grandezze: Il tasso di successo ed il tasso di insuccesso (della seconda fase): $$ T_{S2} = {S2 \over K} $$ $$ T_{I2} = {I2 \over K} $$

$$ \diamond\diamond\diamond $$

La macchinma intelligente

Se si verifica che: $$ T_{S2} \approx T_{S1} $$ Cioè il tasso si successo nel caso in cui vi sono due persone è comparabile al tasso di successo nel caso in cui mettiamo una macchina al posto di una delle due persone, possiamo dire che la macchina è intelligente ed ha superato il Test di Turing.